il problema attuale non è più la lotta della democrazia contro il fascismo ma quello del fascismo nella democrazia (G. Galletta)

Amicus Plato, sed magis amica veritas



giovedì 11 dicembre 2008

Le Risposte

Qualche post fa “Oggi non domani”avevo auspicato che a commentare, oltre ai sempre graditi interventi degli amici e compagni di Blog, fossero alcuni dei protagonisti della politica “di sinistra” italiana. In quella occasione ho sentito addirittura l’esigenza di fare un addendum al post in cui denunciavo “un silenzio assordante” e ho dovuto incassare le giuste critiche (da me ampliamente condivise di Gap).
Come Gap ama spesso ricordare però, noi apparteniamo a quella categoria che senza usare troppe perifrasi viene riconosciuta nei “rompicoglioni”. Testimoni poco dediti a riverenzialismi, e, se le risposte a volte non arrivano, capaci di cercare strade alternative per arrivare alla fine a porre la domanda sempre più in maniera diretta ai diretti interessati.
Il quesito che ponevo riguardava una situazione locale su problematiche attinenti con la costituente di sinistra e l’iniziativa di sabato 13 dicembre a Roma, non sto qui a riproporre quel mio intervento (chi vuole clicca qui e va a leggerlo) ma, alcuni temi in ogni caso sono di rilevanza nazionale, pertanto credo doveroso non solo comunicare che una risposta l’ho avuta ma anche pubblicarla nella sua interezza.
Ringrazio pertanto Claudio Fava (Coordinatore Nazionale di Sinistra Democratica) per la disponibilità accordata.

Cari compagni, la vostra lettera è anche la mia, nel senso che potrei averla scritta io: sull'urgenza, sull'abbandono di ogni timidezza, sulla necessità di caratterizzare questo percorso con pratiche politiche innovative nella cifra di democrazia e di partecipazione. Anche nell'idea di chiamare questa sfida con il nome che la politica ci consegna: un nuovo partito.
Sinistra Democratica ci sta lavorando, con coerenza, senza reticenze: ma sappiamo che questo lavoro dev'essere condiviso, allargato, davvero plurale. Scrivevo ieri sera sul nostro sito che questo nuovo partito della sinistra italiana non può essere costruito
per editto o con il semplice deposito di una firma davanti a un notaio. Siamo impegnati in un percorso che restituisca sovranità, diritto di scelta e d'idea, passione e responsabilità a tutti coloro che se la vorranno assumere: faticoso ma necessario. E' questo il senso dell'appuntamento del 13 dicembre a Roma, un'occasione per raccogliere anzitutto il racconto di chi quest'esperienza la sta già realizzando nelle loro città, nei consigli comunali, nei luoghi di lavoro... Ma il lavoro comincerà dal giorno successivo, con un'agenda di appuntamenti, fin dai primi giorni di gennaio, tutti finalizzati alla concretizzazione del nostro progetto. Con un nome, un simbolo e un appuntamento per le prossime elezioni. Scrivevo ieri che non so se qualcuno dei nostri amici sceglierà di saltare un giro: rispetto le scelte di tutti ma posso parlare per me, per noi di Sinistra Democratica. La nostra scelta è quella di avere in SD un luogo di generosità e di impegno politico per il nuovo partito della sinistra.
Purché s'intenda che generosità e impegno non possono più essere delegati a quelli che stanno sui palchi...
Fraterni saluti
claudio fava

ps. A questo punto Sabato sarò quasi certamente a Roma, spero di riuscire a portare un contributo a questo dibattito.
Lascio alla vostra intuizione come ha commentato Gap la mia decisione di partecipare.... dipenderà da cosa si dirà e da cosa si farà dal 14 dicembre in poi.

5 commenti:

Marco Crupi ha detto...

Ti ringrazio per il bellissimo commento è davvero un onore per me.

stella ha detto...

Soprattutto da cosa si farà...

La Mente Persa ha detto...

io spero in qlcosa di buono e attendo tue news sul blog.
gio

Marte ha detto...

Ecco, sarebbe esattamente il momento migliore per fare. Il dire può anche andare bene, ma il fare è urgenza, necessità e bisogno.

Pietro ha detto...

Allora come è andata?

BEGIN

Share |

Lettori fissi

networkedblogs

DISCLAIMER


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti "linkati".

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.

Some text or image, in this blog, were obtained via internet and, for that reason, considered of public domain. I have no intention of infringing copyright. In the case, send me an E-mail and I will provide immediately.