il problema attuale non è più la lotta della democrazia contro il fascismo ma quello del fascismo nella democrazia (G. Galletta)

Amicus Plato, sed magis amica veritas



domenica 11 luglio 2010

acqua bene comune "ma tengo famiglia..." Nomine al Cda dell'ARIN Spa


Napoli: Due membri di Sinistra ecologia e libertà e di Rifondazione comunista nel nuovo Cda dell'ARIN Spa
2009102815546_logo_arin_testataComunicato del Comitato campano per l'acqua pubblica in seguito alla nomina di due membri di Sinistra ecologia e libertà e di Rifondazione comunista nel nuovo Cda dell'ARIN Spa.
Ieri, martedi 6 luglio 2010, ci é giunta la notizia che nel nuovo Consiglio d'Amministrazione dell'Arin Spa sono stati nominati il segretario regionale di Sinistra Ecologia e Libertà, Peppe De Cristofaro, e Domenico De Falco, membro di Rifondazione Comunista.

Questi due partiti che hanno aderito a livello nazionale nel comitato sostenitore per il referendum, e che in Campania si sono mobilitati nella raccolta firma, sono in chiaro contrasto con la posisione del Forum nazionale dei movimenti dell'acqua, accettando la nomina di propri esponenti nel CdA di una Società per azione.


In questi mesi, ci siamo mobilitati nella raccolta firma per proporre tre quesiti referendari che hanno lo scopo di abrogare le leggi che in Italia costringono gli enti locali ad organizzare gare di appalto per aprire il mercato dell'acqua ai privati. La scelta di tre quesiti per abrogare 3 articoli di 2 leggi diverse vuole permettere di tornare ad una situazione in cui i comuni saranno liberi di scegliere il tipo di gestione che vogliono, e quindi di potere ripubblicizzare l'acqua liberamente .
Ricordiamo che il secondo quesito, che vuole l'abrogazione dell'articolo 150 della legge 152/2006, esprime nettamente l'opposizione dei movimenti dell'acqua alla gestione del servizio idrico con Società per azioni, esse siano con una partecipazione pubblica o meno.
Una società per azione, anche se detta Spa pubblica é sempre una società di diritto privato, società che per definizione tende a fare profitto. Riteniamo che l'acqua sia un bene comune fondamentale e che la sua gestione debba essere assolutamente pubblica, senza che nessuno possa fare profitto su un bene che consideriamo un diritto e non una merce. Per questo chiediamo da anni la ripubblicizzazione totale del servizio idrico.

Aderendo al comitato sostenitore per il referendum, e partecipando alla raccolta firma per i referendum, Sinistra Ecologia e Libertà e Rifondazione Comunista si erano quindi schierati nettamente con la linea del Forum Italiano dei movimenti per l'acqua pubblica.(per leggere il comunicato completo del comitato campano per l'acqua pubblica clicca qui)

Non aggiungerò mie considerazioni politiche alla vicenda e mi limiterò a trascrivere alcune righe tratte dalla prefazione a "La quarta via" di Pierfranco Pellizzetti..."Semmai la sinistra - intesa come soggetto politico - va incontro alla propria sconfitta perchè abiura e tradisce. Abiura rinunciando all'identità, tradisce quando non mantiene le promesse ufficiali/cerimoniali e si trasforma nell'ufficio di collocamento per una corporazione di privilegiati"..




14 commenti:

Ernest ha detto...

Sottoscrivo le parole di Pellizzetti

elena ha detto...

te lo copio pari pari: non c'è bisogno che aggiunga una singola parola. Grazie Loris!

Sensale ha detto...

Ci stanno vendendo tutto.
Un giorno ci troveremo anche con il deretano venduto.

loris ha detto...

...I post io li condivido pure su facebook. In questo caso sono andato a condividerlo con diversi iscritti o simpatizzanti delle due organizzazioni citate nel comunicato, in alcuni l'ho condiviso nella bacheca di chi è stato candidato nelle ultime regionali.
Evidentemente nessuno si sente o indignato, o offeso e ritiene di poter commentare.
Mi sembra di vivere una situazione come quelle persone che fanno le puzzette in pubblico, (perchè di cosa pubblica parliamo) e fanno finta di niente, auspicando che la gente, presa dai conati, non si accorga di ciò che hanno fatto.)

Audrey ha detto...

A tutt'oggi non mi risulta che SEL e/o Rifondazione abbiano espulso i 2 loro rappresentanti. Questo, a mio parere, è la cosa più scandalosa e negativamente degna di nota.
Questa sinistra (?) piena di riciclati e persone in cerca di un posto al sole ha davvero perso ogni credibilità. Se si continua con questi, ogni elezione sarà un bagno di sangue, nonostante le nefandezze berlusconiane.
ps. Spero ardentemente che qualcuno mi smentisca sulla mancata espulsione.

La Mente Persa ha detto...

... se tieni famiglia una spa ti è d'aiuto!

loris ha detto...

Riporto quello che è stato uno scambio di opinioni con un mio contatto di SEL su facebook.
ANGELO scrive
- Personalmente non mi fa piacere, e lo ritengo anche io una locale contraddizione nei comportamenti.
Nel commento del Forum Campano si riconosce del resto appunto un impegno e una mobilitazione anche locale di SEL e PRC sui referendum, evidenziando una contraddizione che partiti come PD e IDV non hanno, non avendo sostenuto i referendum.
Però.
Non condivido l'atteggiamento di chi generalizza in qualche commento sul blog, e avrei gradito da Loris con qualche post in passato lo stesso apprezzamento che in sede locale hanno manifestato i diversi del Forum Genovese per la mobilitazione dei due partiti menzionati (e qui se permetti di posti in consigli di amministrazione di IRIDE non ce ne sono nè si ipotizzano nemmeno).

loris ha detto...

@Angelo, intanto ti ringrazio in quanto sei l'unico dichiaratamente di SEL che risponde. Purtroppo confermi ciò che nel post è sotto la luce del sole: Un dirigente di SEL e uno di Rifondazione che si muovono in completa contraddizzione rispetto allo stesso operato di SEL e di Rifondazione. Il quesito che ne scaturisce è: SEL e Rifondazione sono d'accordo su questa disinvoltura o prenderanno provvedimenti nei confronti dei due dirigenti?
Penso che questi comportament,i che sono da ritenersi sino a questo momento personali, abbiano la necessità di un avvallo o meno dei rispettivi partiti. Sulla base di questa risposta sarà più o meno avvalorata la citazione di Pellizzetti.
Parlando del locale: non era forse proprio qui a Genova che alle Europee Sel si ritrovava con un consigliere ad essere con i comitati anti-gronda mentre i socialisti che facevano parte di SEL erano per le grandi opere?
Parlando d'acqua, non fu solo Antonio Bruno a votare contro all'ingresso di amga in iride? E gli altri consiglieri,che oggi sono sotto l'ombrello di SEL cosa avevano votato, e perchè?
Se non hai niente in contrario pubblicherei il tuo commento e la mia replica nei commenti del blog. Ovviamente attendo un tuo ok

loris ha detto...

ANGELO scrive - Nessuna obiezione.
Per il resto:
1)i socialisti alle Europee si presentavano sotto un cartello elettorale chiamato "Sinistra e Libertà", in cui ovviamente le opinioni erano alquanto varie (cosa peraltro ammessa pure in ogni partito democratico,figuriamoci in liste elettorali...).
A parte il fatto che la Gronda o l'acqua pubblica sono cose diverse, non vedo perchè ti ostini a mettere insieme cose diverse per fare polemica.
Stesso discorso per i consiglieri comunali che all'epoca dell'entrata in AMGA peraltro non facevano appunto parte del gruppo SEL e quindi si sono comportati come meglio ritenevano, in particolare a mia memoria privilegiando cmq ilo mantenimento della soglia del 51% pubblico (certo logica del meno peggio...), quando almeno buona parte del PD era indifferrente alla questione se non favorevole a ulteriori processi di privatizzazione...

loris ha detto...

@Angelo -
Ho l'impressione che usiamo linguaggi diversi.Il quesito che era evidente nel post era: "quel milione di persone che hanno firmato per indire un referendum contro la privatizzazione dell'acqua, come leggono il comportamento di due partiti che hanno partecipato sicuramente in modo importante alla raccolta firme aderendo anche al comitato per l'acqua pubblica dove però era scritto in modo evidente che nessuna Spa , per quanto partecipata poteva considerarsi una soluzione?"
Voglio farti un esempio, esagerando per essere più chiaro: è come se facessi una campagna contro la pena di morte e contemporaneamente alla richiesta di, se venissi chiamato, fare il boia.
Pellizzetti in quelle poche righe parla di "Abiura e Tradimento!" come causa di declino e impoverimento della Sinistra.
Come scrivi correttamente tu, però, come nel caso delle europee per un certo ceto politico è preferibile privilegiare le alleanze, andando ovviamente a scapito dei contenuti, a volte anzi senza averne proprio.
Gli altri consiglieri per riprendere il nostro discorso locale si sono astenuti sull'ingresso di AMGA in IRIDE. Qualcuno potrebbe pensare che l'astensione, e come lasciarsi una eventuale possibilita' di ingesso.
Acqua e Gronda non sono cose diverse, perchè tutte e due sono cose che hanno incidenza sulla quotidianità di molte persone. E' un problema di sostenibilità e di qualità della vita che in particolar modo investe ceti popolari. Era l'elettorato consolidato della sinistra che è andato erodendosi col tempo.

La Mente Persa ha detto...

Loris sei troppo logico, talmente logico da aver ispirato le mucche!

il Russo ha detto...

Buon compleanno vecchia quercia!

Gap ha detto...

Spesso si ha l'impressione di parlare una lingua differente che solo pochi conoscono.

@Sensale. Non te ne sei accorto ma il tuo culo è un bel pezzo che se lo sono venduto.

Teri Volini ha detto...

cari amici e care amiche
nell'ambito della difesa della Natura che è per me fondamentale
vi do notizia della mia partecipazione alla manifestazione del 26 marzo a Roma con l'opera che già conoscete, la potente cinghialessa di GIù LE MANI che digrigna i denti in difesa dei BENI COMUNI.
potete leggerne e vedere alcune img su
http://www.terivolini.blogspot.com/

BEGIN

Share |

Lettori fissi

networkedblogs

DISCLAIMER


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti "linkati".

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.

Some text or image, in this blog, were obtained via internet and, for that reason, considered of public domain. I have no intention of infringing copyright. In the case, send me an E-mail and I will provide immediately.