il problema attuale non è più la lotta della democrazia contro il fascismo ma quello del fascismo nella democrazia (G. Galletta)

Amicus Plato, sed magis amica veritas



sabato 8 maggio 2010

ONANISMO MENTALE SULLA DEMOCRAZIA

….Credo molto onestamente che al peggio non ci sia limite, anche l’indignazione quando è troppo abusata crea assuefazione, quanto succede nel centro destra è frutto della cultura che si richiama al peggio della vecchia Democrazia Cristiana, al peggio del vecchio PSI e al meglio della logica della P2, pertanto non deve stupire.

Cio che stupisce è l’esercizio di onanismo mentale da parte di alcuni giornalisti che si richiamano all’area della sinistra, nel voler difendere la libertà di espressione di gruppi di estrema destra come casa-pound e blocco studentesco.

La libertà di espressione è un bene troppo prezioso in una democrazia perché si possa pensare che qualcuno voglia limitarla. La manifestazione di Roma a sostegno della libertà di stampa del 3 ottobre da la dimensione di come sia sentito fortemente questa tematica.

La libertà di manifestare, quindi di esprimersi va esercitata però all’interno di regole condivise. Non è solo, per quanto importante, lo scontro tra fascismo e antifascismo, ma tra chi ha voluto nella Carta fondante della Repubblica sancire il principio di pluralità e confronto democratico, avendo sconfitto chi il confronto politico lo ammetteva solo nei confini, nelle galere e nei luoghi di tortura come Via Tasso a Roma o la Casa dello studente a Genova, o, asservito al nemico non disdegnava la complicità in stragi di civili, Partigiani ed Ebrei.

Per queste ragioni ritengo giusto difendere strenuamente la nostra Costituzione, soprattutto impedendo a chi per cultura è antitetico ai suoi principi vorrebbe usarla per tentare di distruggerla.

Tornando ai firmatari di quell’appello trovo legittimo, ma decisamente aberrante che chi è stato direttore di un giornale di un, indipendentemente dal giudizio politico, significativo partito della Sinistra italiana assuma tale posizione. Se è stato un esercizio di onanismo mentale o una ricerca di mediaticità in un momento che i contenuti e i valori, tendono ad essere sempre più carta straccia, non è dato sapere. Cosa certa è che se la sinistra ha potuto contare sullo spessore di questi intellettuali per narrare e spiegare i propri progetti, non è casuale se la sinistra è sempre più marginale e emarginata.


Il 9 maggio ricorre l’anniversario dell’uccisione da parte della mafia di Peppino Impastato. Non solo era un giovane di Sinistra, ma per Lui la lotta a difesa della legalità per conquistare la possibilità di esprimersi liberamente contro i poteri mafiosi non è mai cessata. Se non con la sua uccisione. Credo sia corretto ricordarlo ribadendo questi principi senza fare esercizi insensati di democrazia.








8 commenti:

La Mente Persa ha detto...

i valori non sono carta straccia ma elastici tesi in un gioco di allarga e stringi, allarga che ci prendi dentro il compromesso, stringi che espelli la parola/persona sgradita... Valori svuotati come le parole, incomprensioni nate dalla volontà di rimanere agganciati a uno stato corrotto e corruttore anche se la terra sotto ai piedi si sgretola. La resistenza non si fa così, un percorso vero é tormentato e anticonformista.

loris ha detto...

....e l'Italia giocava alle carte..e parlava di calcio nei bar.....

La Mente Persa ha detto...

Non fanno niente, stanno fermi,
sono alle porte di Milano
con dei grossissimi mastini
che stan seduti ai loro piedi
e loro tengono per mano.

Han circondato la città,
la stan guardando da lontano,
sono imponenti e silenziosi.
Chi sono? Chi sono?
I laureati e gli studiosi.

loris ha detto...

...Cara Gio, il momento è grave!
A Roma grandi masse con bandiere rosse stanno procedendo verso il centro!!!!
la giornata è ventosa!!!
....cosa? devo cambiare gli occhiali?
c'è anche del giallo?
Non sono le bandiere dei maoisti?...neanche quelle di rifondazione?...de che?????????? sono le bandiere della Roma? e perchè?...
hanno squalificato Totti per 4 giornate?

....e l'Italia giocava alle carte..e parlava di calcio nei bar.....

La Mente Persa ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=fj4s7JARe2k

una critica ai cittadini scambiata dai cittadini per una critica al governo!

La Mente Persa ha detto...

Tony Mafioso iniziò una lunga stagione di grandi riforme. La prima riforma fu importante, aspettata, richiesta da tutti: la depenalizzazione della corruzione: chi rubava, insomma, non era più realmente un ladro, o anche se era un ladro non sarebbe finito in galera.
Ovviamente l'opposizione si oppose. Non tanto perché fosse contraria alla corruzione che è uno strumento utile, quanto perché non le piaceva quella parola lì, ladro, era una parola che non si può pronunciare mentre giochi a bridge o bevi whisky. Allora l'opposizione iniziò anche lei una lunga stagione di una nuova politica: la politica del “quasi”. Sarebbe stato meglio trasformare la parola “ladro” nella parola “quasi onesto”.

Gap ha detto...

Magari fossero le bandiere della Roma, quello che avanza è solo il nero.
Sui firmatari di quell'ignobile appello, conoscendone diversi, non mi esprimo pubblicamente, tanto sai cosa penso, che si siano bevuti il cervello è il minimo. Li manderei per un po' di tempo nelle fabbriche, ma non quelle che hanno messo in piedi loro, nelle fabbriche vere, dove si lavora.

cristiano ha detto...

vi invito a partecipare al sondaggio sulla democrazia sul mio blog,basato su una frase famosa di Sandro Pertini

BEGIN

Share |

Lettori fissi

networkedblogs

DISCLAIMER


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti "linkati".

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.

Some text or image, in this blog, were obtained via internet and, for that reason, considered of public domain. I have no intention of infringing copyright. In the case, send me an E-mail and I will provide immediately.