il problema attuale non è più la lotta della democrazia contro il fascismo ma quello del fascismo nella democrazia (G. Galletta)

Amicus Plato, sed magis amica veritas



venerdì 3 ottobre 2008

TROPPO E TUTTO ASSIEME


….Sono molti e contrastanti i sentimenti che si stanno accalcando, sovrapponendo e mischiando in queste ore.
Nino Emiliano Cassola è morto cadendo in un pozzo per l’estrazione di biogas in quell’antro infernale che è la discarica di Scarpino sulle alture di Sestri ponente. Insieme a lui sono rimasti uccisi da incidenti sul lavoro altri cinque lavoratori nella sola giornata di ieri sul territorio nazionale e chissà quanti altri sono morti in un letto d’ospedale con patologie riconducibili al lavoro che esercitavano.
La Marcegaglia rompe con la CGIL sulle metodologie di calcolo per il recupero in busta paga dell’aumento del costo della vita come se quelli che c’hanno guadagnato qualche cosa sull’aumento delle tariffe, della frutta , della verdura e del carburante fossero i lavoratori dipindenti.
Quello che è un ulteriore passaggio del programma della P2 mi sembrerebbe in pieno lavorio con il tentativo di esautoramento del sindacato (vedi vicenda Alitalia e per l’appunto contrattazione con confindustria).
Il tentativo di esautoramento è in atto anche nei confronti del parlamento in quanto l’insofferenza verso qualsiasi forma di opposizione per quanto di minoranza porta il presidente del consiglio a dichiarare che la legiferazione preferenziale sarà per decreto.
Da stasera potremo vedere il film di Spike Lee “Miracolo a Sant’Anna” ma già dalle anteprime conosciamo le polemiche che si sono scatenate. Personalmente ritengo che ogni occasione sia buona per ricordare. Ritengo però che sia altresì corretto che il ricordo non sia offuscato da “licenze poetiche” che si allineano a insinuazioni intollerabili come si sono manifestate in questi ultimi giorni, dai morti di Salò, al male assoluto.
A Sant’Anna di Stazzema con determinazione criminale e assassina le SS trucidarono 560 civili italiani,vecchi , donne, bambini, residenti e molti sfollati. A guidare i criminali nazisti c’erano fascisti italiani: quelli che qualche ministro (volutamente non dico nostro) vorrebbe indegnamente equiparare da morti a chi ha sacrificato vita e affetti per ridarci dignità.
L’inesattezza raccontata nel film (non l’ho ancora visto) che attribuirebbe la strage ad una rappresaglia per un’azione partigiana la lascio alla penna di G.Pansa che continuerà ad annoverarmi tra i suoi non lettori a pagamento.

3 commenti:

NADIA ha detto...

hola sono passata da te dopo il tuo commento sul mio blog, e ti ringrazio per averlo lasciato era molto bello, grazie!!!

Il tuo blog è interessante quasi quasi mi sento a casa, visto che di sinistra c'è rimasto un pò poco, c'è un buona aria qui...a parte questa sviolinata, lo letto le polemiche sul film e un pochino mi ha incuriosito dovrò andarlo a vedere e poi magari dirò la mia, sono d'accordo che bisogna sempre ricordare, ma equiparare i morti partigiani o civili a quelli che erano dall'altra parte lo trovo ignobile e meschino, vengo da una famiglia di partigianie mia nonna è sta uccisa dai nazifascisti, per cui non riesco a non essere di parte ascoltando i racconti di chi l'ha vissuto quel periodo...

hasta siempre!!!! (è il mio modo di salutare)

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Giustizia per Sant'Anna di Stazzema. E' una delle peggiori stragi che ha bagnato questa nostra terra.
Un saluto

gap ha detto...

Caro Loris, ti ringrazio per i commenti ben scritti, pieni di significato e pacati che lasci da me. Su Sant'Anna di Stazzema ci siamo già detti tutto o quesi.
Resistere sempre e comunque

BEGIN

Share |

Lettori fissi

networkedblogs

DISCLAIMER


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti "linkati".

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.

Some text or image, in this blog, were obtained via internet and, for that reason, considered of public domain. I have no intention of infringing copyright. In the case, send me an E-mail and I will provide immediately.