il problema attuale non è più la lotta della democrazia contro il fascismo ma quello del fascismo nella democrazia (G. Galletta)

Amicus Plato, sed magis amica veritas



giovedì 6 novembre 2008

Orwell scrisse 1984 nel 1948 noi oggi che data dovremmo scrivere?

…A volte una semplice telefonata fa riaffiorare ricordi che in maniera inquietante si sovrappongono alla realtà di oggi.
Ero al telefono con “Snoopy” (entrambi militavamo nella FGCI genovese nei primi anni 70) e mi sottolineava la sfrontatezza dei fascisti odierni in quella gazzarra che è stata l’incursione alla RAI per aver smascherato le loro carognate alla manifestazione degli studenti di Roma.
Sono entrati e sono usciti in modo assolutamente indisturbato e, non mi pare neanche, che ad oggi ci siano persone ufficialmente indagate e men che mai arrestate per quell’episodio.
Tra il 7 e l’8 dicembre 1970 gruppi fascisti e un reparto della guardia forestale inizia di fatto una insurrezione a Roma con obbiettivo immediato l’occupazione della RAI delle centrali telefoniche, ministero della difesa, ministero dell’interno. Iniziano in poche parole le manovre per quello che tutti noi conosciamo essere un “Golpe”. Una telefonata ricevuta poi dal “principe nero” Junio Valerio Borghese, ex comandante della X Mas durante la notte ,mette misteriosamente fine alle operazioni.
La Rai è da sempre considerata (perché da li si diffondono le notizie ufficiali dello stato) uno dei luoghi simbolo della tenuta dello stato democratico, al pari di Ministeri e Presidenze.
L’indifferenza che, a parte la RAI stessa, ha circondato questo episodio è intollerabile.
Le nostre libertà sono in pericolo.
Se domani , il mio, ma non solo ovviamente il mio blog dovesse oscurarsi, dovessero chiudersi delle emittenti radiofoniche o televisive locali, in quanti comprenderebbero cosa sta succedendo?

PS. Per info sul golpe borghese :

4 commenti:

Crocco1830 ha detto...

Ottimo accostamento Lorsi. Bene hai fatto a ricordare quel periodo oscuro della democrazia.
Certo che quel gruppo di fascisti non sono la X Mas. Ad oggi. Ma è proprio quell'indifferenza di cui giustamente parli, insieme alle continue e recenti rivalutazioni del fascismo (vedi Gelli e Dell'Utri), che li rende assolutamente pericolosi.

Pino Amoruso ha detto...

D'accordo con crocco1830...cmq è molto strana la facilità con cui son entrati; nessuna guardia giurata, nessun controllo???Boh

l'incarcerato ha detto...

ottima analisi, e hai fatto benissimo a ricodare il tentativo del golpe Borghese, un altro principe nero iscritto alla P2.

Ma è l'indifferenza che mi fa paura, quanto aveva ragione Gramsci ad accusarli. A causa dell'indifferenza è arrivato il fascismo, ora c'è in maniera democratica. Non serve più fare un colpo di stato con i militari, ora fanno tutto all'interno.

Alessandro Tauro ha detto...

Concordo in pieno con l'incarcerato!
Una volta c'era la necessità di golpe sensazionalisti con occupazione militare dei punti strategici. Ora li stanno occupando sfruttando la sovranità popolare. Meglio di così...

BEGIN

Share |

Lettori fissi

networkedblogs

DISCLAIMER


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti "linkati".

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.

Some text or image, in this blog, were obtained via internet and, for that reason, considered of public domain. I have no intention of infringing copyright. In the case, send me an E-mail and I will provide immediately.